Aminoacidi

 

Cosa sono gli aminoacidi

Gli amminoacidi sono piccole molecole che compongono le proteine. Per questo motivo si dice che gli aminoacidi sono i mattoni delle proteine. L’uomo utilizza 20 diversi amminoacidi per formare circa 18.000 diverse proteine presenti nel corpo umano.

Dei 20 aminoacidi utilizzati per costruire le proteine, 8 devono essere necessariamente introdotti con gli alimenti perché l’organismo umano non è in grado di sintetizzarli. Questi 8 aminoacidi sono detti aminoacidi essenziali. Se l’alimentazione non è sufficientemente varia e non fornisce uno o più aminoacidi essenziali, non è possibile costruire tutte le proteine di cui l’organismo necessita.

A cosa servono gli aminoacidi?

Gli amminoacidi hanno due distinte funzioni. La funzione primaria è quella di “costruire” le proteine che formano i muscoli, le ossa, gli enzimi, gli anticorpi e numerosi ormoni. Questa funzione degli aminoacidi è nota come funzione plastica. La seconda funzione è quella di fornire energia, quando l’energia proveniente dai carboidrati non è più disponibile. Questa seconda funzione, di minore importanza, è nota come funzione energetica degli aminoacidi. L’utilizzo degli aminoacidi per produrre energia si verifica solo in casi eccezionali. Diamo un’occhiata più approfondita a queste due funzioni degli aminoacidi.

Funzione plastica

La massa magra è costituita per circa il 20% da proteine. Ciò significa che in un atleta di 70 kg con una massa magra pari all’85%, cioè 59 kg, ci sono circa 12 kg di proteine. Ogni giorno una parte di queste proteine è distrutta e deve essere sostituita da nuove proteine. Ecco perché gli aminoacidi sono indispensabili a ricostituire la massa magra. Senza nuove proteine la massa magra si deteriora progressivamente, gli anticorpi non sono più prodotti in quantità adeguate ed alcuni ormoni si esauriscono.

Funzione energetica

Negli sport di resistenza estrema, per esempio l’ultramaratona o il triathlon, si può arrivare all’esaurimento delle scorte di glucosio. In questi casi l’organismo può utilizzare alcuni aminoacidi per produrre glucosio attraverso una particolare via metabolica che trasforma gli aminoacidi in glucosio. Questa via metabolica è nota come gluconeogenesi e gli aminoacidi che possono essere trasformati in glucosio sono detti aminoacidi glucogenetici. Su un totale di 20 aminoacidi solo 17 possono essere convertiti in glucosio.

Aminoacidi e attività sportiva

Come mattoni delle proteine gli aminoacidi sono indispensabili alla vita. Nello pratica sportiva il ruolo degli aminoacidi diventa ancora maggiore, perché la sintesi proteica aumenta e di conseguenza aumenta il fabbisogno giornaliero di aminoacidi che servono a “costruire” le proteine.

In alcuni sport, in particolare quelli caratterizzati da una massa grassa molto ridotta, come il bodybuilding o il triathlon, l’aggiunta di un integratore a base di aminoacidi può essere determinante per mantenere elevate prestazioni sia durante gli allenamenti sia durante le competizioni.

 

Dr. Paride Iannella

Dr. Paride Iannella

Biologo nutrizionista

Mi occupo di dietetica e nutrizione sportiva da oltre 20 anni. Nel mio studio di Cassino seguo nuotatori, ciclisti e bodybuilder che si rivolgono a me da ogni parte d’Italia. Laureato in biologia con il massimo dei voti, sono stato prima ricercatore e poi professore a contratto di Fisiologia e Biochimica presso l’università Federico II di Napoli. 

Svolgo attività di consulente scientifico per lo sviluppo di integratori alimentari per conto di aziende farmaceutiche multinazionali. Sono autore di numerosi articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali, di un trattato universitario sull’obesità e del bestseller La dieta Janus. Conto di pubblicare entro il 2020 il volume Nutrizione nello Sport.